Comacchio

La "piccola Venezia", tra arte e tradizione

Comacchio rappresenta senza dubbio la città più peculiare della provincia di Ferrara.

Le sue origini sono molto antiche ed è caratterizzata dalla presenza di ponti e canali che si intrecciano per tutta l'area, dando al centro storico quell'aria magica che si respira altrimenti solo a Venezia.

Fin dal Medioevo, quando ancora il territorio era costituito da un insieme di isole, Comacchio trovò la propria fortuna nella pesca, nella vallicoltura e nella produzione del sale.
A partire dall'epoca estense Comacchio conobbe una vera rinascita che la portò ad arricchirsi di patrimoni monumentali ed architettonici.
La Comacchio moderna è una cittadina che rappresenta un perfetto intreccio tra tradizione e cultura ed è visitata ogni anno da migliaia di turisti.

Tra le vie intrise di fascino antico, sorge la maestosa Cattedrale di San Cassiano, progettata dall'architetto Cerruti ed arricchita dalla attigua Torre Campanaria. Percorrendo un suggestivo percorso tra ponti e canali di può ammirare il sontuoso Palazzo Bellini, costruito nella seconda metà dell'800 e attuale sede della Biblioteca Civica. Di grande interesse anche il Loggiato dei Cappuccini, 143 archi sostenuti da colonne in marmo, che porta fino al Santuario di Santa Maria in Aula Regia.


Un importante simbolo storico di Comacchio è rappresentato dal museo della Manifattura dei Marinati, aperto alcuni mesi all'anno. La Manifattura ha rimesso in moto il ciclo di lavorazione delle anguille e delle acquadelle, seguendo un percorso di lavorazione tradizionale, rimasto inalterato nel tempo. E a tutt'oggi anche sede del Museo dell'Anguilla.

Ma il vero simbolo di Comacchio sono i Trepponti, costituiti da 5 scale e due torri a rappresentare un vero e proprio crocevia sui 4 canali che qui convergono. I Trepponti sono il punto di partenza ideale per un tour nella città lagunare a piedi o a bordo delle "batane", le caratteristiche imbarcazioni locali.

Negli ultimi decenni Comacchio è divenuta sede di importanti manifestazioni a tema naturalistico, culturale, folkloristico.
Di rilievo è la famosa Sagra dell'Anguilla, che si svolge tra settembre ed ottobre e momento ideale per degustare la Regina delle valli cucinata secondo tradizione.
I rigori dell'inverno non spaventano lo spirito comacchiese; prima delle feste natalizie e della peculiare e divertente festa della befana, si festeggia Halloween con maschere e giochi in piazza. Viene poi il momento del Carnevale sull'acqua, con barche addobbate che sfilano sui canali.
Con la primavera inizia l'importante Fiera del Birdwatching, di richiamo internazionale.
Tra i numerosissimi eventi estivi, la Fiera di San Cassiano è senz'altro la più importante, con stand gastronomici, luna park, animazione e fuochi pirotecnici.

Informativa estesa sull'uso dei cookies