Parco del Delta del Po

Patrimonio naturalistico di incalcolabile valore

Il Parco Regionale del Delta del Po venne istituito nell'88 tramite Legge Regionale e nel 99 gran parte del Parco è stata dichiarata patrimonio Unesco come "Ferrara, città del Rinascimento e il suo Delta del Po".

Il Parco è suddiviso territorialmente in 6 stazioni che comprendono ben 9 Comuni e 2 Province:

- Stazione 1, “Volano, Mesola, Goro
- Stazione 2, “Centro Storico di Comacchio”
- Stazione 3, “Valli di Comacchio”
- Stazione 4, “Pineta San Vitale e Piallasse di Ravenna”
- Stazione 5, “Pineta di Classe e Saline di Cervia”
- Stazione 6, “Campotto di Argenta”

Il parco viene gestito dal 2012 dall'Ente di Gestione per i Parchi e la Biodiversità – Delta del Po, che si impegna a sostenere  la tutela della biodiversità grazie all'incentivo a studi scientifici per incrementare le conoscenze naturalistiche nelle nuove generazioni.

Nel biosistema del Parco vivono numerosissime specie di uccelli, di cui la metà nidificanti e la metà svernanti, oltre 40 specie di mammiferi, quasi 400 specie di vertebrati e un grande numero di pesci, anfibi, rettili.
Oltre 1000 specie di piante qui trovano il loro ambiente ideale per germogliare.

Informativa estesa sull'uso dei cookies